Clima: anomalie termiche 24-30 Aprile, gran parte dell’Europa al di sotto della media

Clima: anomalie termiche 24-30 Aprile, gran parte dell'Europa al di sotto della media

Dopo un lunghissimo periodo in cui sono sempre e solo state registrate delle anomalie termiche positive, torna a prevalere il blu nelle anomalie termiche settimanali 24-30 Aprile.

prevale blu

il repentino abbassamento delle temperature, con il ritorno della neve nelle pianure del nord Europa e sulle nostre montagne la scorsa settimana, sono sintomo di quanto espresso in questa grafica elaborata dal NOAA.

Osserviamo delle anomalie termiche negative ben presenti su: Francia, Germania, Svizzera, Polonia, Inghilterra, Irlanda, Ungheria, Bosnia, Croazia, Macedonia, Serbia, Romania, Bulgaria, Lituania,Danimarca, Belgio, Olanda e parte della nostra Penisola.

Da notare come anche in Italia, siano state registrate delle anomalie più o meno nelle medie del periodo, eccetto che all’estremo meridione dove i valori si sono mantenuti al di sopra delle medie.

Gli unici paesi a presentare scarti termici in rosso, sembrerebbero la Spagna, il Portogallo, la Grecia e proprio parte dell’Italia e della Finlandia.

Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Whatsapp

Commenti

Neve di fine Aprile in arrivo in Appennino,anche al disotto dei 1000 metri lunedì

Neve di fine Aprile in arrivo in Appennino

Il cambio di circolazione a livello atmosferico di cui ampiamente parlammo qualche giorno fa,porterà i suoi effetti sulla nostra Penisola tra la giornata di sabato e quella di lunedì 25 Aprile.

Si tratterà di un vero e proprio ribaltone,perché da un periodo dove le temperature sono risultate ampiamente oltre le medie del periodo si passerà ad avere per qualche ora delle termiche al disotto della media.

Pensate che proprio tra domenica e lunedì 25 Aprile,il nocciolo di aria fredda presente in quota entrerà con maggior decisione sulla nostra Penisola causando in particolare nella mattinata di lunedì delle nevicate in Appennino a quote comprese tra i 900/1300 metri.

merla

Questa che potete osservare in allegato è la stima delle temperature previste alla quota isobarica di 850 hpa,1500 metri,per la giornata di lunedì 25 Aprile.

Stando a tali elaborazioni,già dalla serata di domenica la neve dovrebbe scendere fin sotto i 900 metri sull’Appennino Settentrionale e sotto i 1110/1000 metri entro la mattinata di lunedì sull’Appennino Centro-Meridionale.

Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Whatsapp

Commenti

Week-End del 25 Aprile: ipotesi di bianche sorprese in Appennino

Forte calo delle temperature atteso per il week-end del 25 Aprile,possibile ritorno della neve in Appennino

Come già anticipato nell’editoriale della giornata di ieri con probabilità nel corso del prossimo fine settimana,assisteremo ad un vero e proprio ribaltone meteorologico.

Passeremo infatti da temperature nettamente superiori alle medie del periodo, a qualche giorno in cui i valori si porteranno al disotto.

nosotti

Quello che vedete in allegato è il grafico Ensembles valido per la città di l’Aquila.Notate infatti,proprio tra il 23 e il 27 di Aprile un notevole calo delle temperature.

Le elaborazioni più estreme,vedrebbero addirittura un passaggio delle isoterme dalla +10°C/+12°C attuale a 1500 metri ad una o°C/-1°C sempre alla medesima quota di riferimento.

Con il calo delle temperature combacerà il ritorno delle piogge,dei temporali e della neve in montagna.

Bisognerà poi effettivamente valutare quale sarà la reale portata del freddo che farà irruzione sulla nostra Penisola. Non escludiamo dunque delle possibili sorprese bianche anche a quote di media montagna in Appennino.

Nè riparleremo…..

Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Whatsapp

Commenti