In giornata possibili forti temporali al Nord, meglio al Centro-Sud

In giornata possibili forti temporali al Centro-Nord Italia

Una nuova perturbazione in arrivo dalla Francia nelle prossime ore coinvolgerà in maniera più diretta gran parte delle regioni del Nord Italia.

In particolare, piogge e temporali potranno verificarsi su Liguria,Piemonte, Valle d’Aosta, Trentino, Friuli, Veneto. La fenomenologia potrebbe essere accompagnata da forti raffiche di vento.

imasabi

Meno coinvolto da tale dinamica risulterà invece il Centro-Sud Italia, dove non si esclude comunque nel pomeriggio qualche pioggia o temporale fin sulla Toscana e le marche. Un po’ di instabilità pomeridiana interesserà anche i rilievi abruzzesi, mentre le restanti regioni vedranno condizioni di tempo prevalentemente stabile.

Attenzione però alla presenza di banchi nuvolosi di passaggio che potranno a momenti rendere la giornata grigia.

Nel medio termine, non si vedono per ora forti rimonte anticicloniche.

Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Whatsapp

Commenti

Pomeriggio di temporali per la nostra Penisola, numerosi gli episodi di grandine

Numerosi episodi di grandine nel pomeriggio sulla nostra Penisola

Nel pomeriggio della giornata odierna sono stati numerosi i temporali che si sono venuti a sviluppare sulla nostra Penisola.

Una bassa pressione ben attiva al ridosso della Penisola scandinava è riuscita a scavare un canale, attraverso il quale, aria più fredda è riuscita a gettarsi e giungere fin verso la nostra Penisola.

Numerosi sono stati gli episodi di grandine.

jo

Qui siamo sui Monti Prenestini facenti parte della catena subappenninica laziale, negli Appennini, dove un nostro amico e lettore Stefano ci invia questo scatto che ci mostra proprio quanto descritto in precedenza.

La prossime settimana sarà ancora una volta condizionata da tempo a tratti instabile. Vi sarà quindi ancora una volta la possibilità di sviluppo di qualche pioggia o temporale.

Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Whatsapp

Commenti

Meteo Ostia: nelle prossime ore possibile qualche pioggia e temporale con grandine

Possibile qualche temporale con grandine nelle prossime ore sulle aree di medio-basso Lazio

La situazione meteorologica nella giornata odierna ha visto il passaggio di un fronte freddo e la seguente diminuzione delle temperature su gran parte della nostra Penisola.

La quota neve si è assestata attorno agli 800/1000 metri in Appennino, ma in occasione dei rovesci più forti i fiocchi sono caduti localmente anche più in basso.

non esclusa

Attualmente dalla visione satellitare del radar della Protezione Civile, possiamo vedere come una linea temporalesca stazioni in mare e nelle prossime ore potrà interessare le aree del medio/basso Lazio.

In particolare non è da escludere qualche pioggia e temporale tra la serata odierna e la mattinata di domani. Non si escludono locali episodi di grandine.

Per eventuali chiarimenti potete contattarmi sulla mia pagina: Emanuele Valeri-Meteo.

Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Whatsapp

Commenti

Ostia: raffiche di vento fino a 103 Km/h nella notte

Forti raffiche di vento nella notte hanno spazzato il Litorale Romano

IMG_6804

Forti raffiche di vento, come da previsione, nella notte hanno spazzato il litorale Romano raggiungendo picchi massimi del vento notevoli.

La stazione meteo di Ostia ha registrato attorno alle 01:00 di questa notte raffiche di 103 Km/h. Nelle prossime ore continuerà a soffiare il vento, tuttavia questa volta il Libeccio verrà sostituito dai venti settentrionali che causeranno un notevole calo delle temperature ma allo stesso tempo risulteranno meno insistenti.

Il mare nel corso della giornata continuerà ad essere agitato o localmente molto mosso, specie a largo.

Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Whatsapp

Commenti

Quota neve in calo nelle prossime ore

Quota neve in calo nelle prossime ore

La fase di maltempo è ormai entrata nel vivo e nelle prossime ore l’aria fredda comincerà ad affluire verso la nostra Penisola con maggior convinzione.

Vi posto intanto questo fantastico scatto del Satellite di questa mattina :

Saccaroll

Notate come l’alta pressione abbia spostato i suoi massimi in Atlantico consentendo così ad una saccatura di aria artica, di componente marittima, di dirigersi verso il Mediterraneo.

Nelle prossime ore ci attendiamo un veloce calo della quota neve specie su gran parte delle nostre regioni settentrionali dove entro sera qualche fiocco potrà scendere fin sotto i 900/1000 metri di quota specie su Veneto, Trentino, Liguria, Friuli Venezia Giulia e Emilia Romagna. Precisiamo però che la neve cadrà abbondante in particolare sui settori esteri delle Alpi.

Quota neve in calo anche sull’Appennino, specie su quello settentrionale dove entro sera la neve farà la sua comparsa anche al disotto dei 900 metri, ma anche su quello centrale fin sotto i 1500 metri di quota.

Nella giornata di domenica sarà ancora possibile qualche nevicata al Centro-Sud, con ultime fenomenologie su Emilia Romagna e Marche dove non è esclusa specie in mattinata qualche nevicata a quote collinari,

Qualche nevicata sarà ancora possibile attorno ai 1000 metri sui rilievi più orientali della Toscana, rovesci di neve saranno invece possibili in generale sull’Appennino centrale fin sui 1000 metri e su quello meridionale attorno ai 1500.

Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Whatsapp

Commenti