Roma fortunata, l’allerta della Protezione Civile si è rilevata corretta

Due chiacchiere riguardo i forti temporali che nella giornata di mercoledì hanno interessato il Lazio ma non la città di Roma

La forte fase di maltempo che in questi giorni ha causato numerosi disagi sulla nostra Penisola ha visto la genesi di temporali particolarmente robusti.

Voglio però fare riferimento al Lazio, dove nelle zone di Roma e limitrofe sono caduti poco più di 0 mm di piogge in 24 ore ed è stata criticata l’allerta rossa della Protezione Civile.

In realtà bastava andare poco più a sud della Capitale o spostarsi qualche Km più verso l’interno ed accorgersi come la situazione sarebbe potuta risultare completamente differente.

Infatti, circa verso l’ora di pranzo ha preso corpo un sistema a mesoscala MCS degenerato in una Back building Squall Lines o Broken lines ( classificate in questi termini da Bluestein e Jain nel 1995).

Come vorrei

Le Squall Lines o linee di groppo è bene sapere che possono generarsi in modi differenti.

In generale le linee di groppo una volta nate mostrano un ciclo di vita particolare partendo come una stretta fascia di celle convettive intense e in continua evoluzione. Proprio la loro evoluzione non segue sempre le medesime tempistiche, ma queste sono condizionate dal livello dello shear verticale del vento.

Squall

Quella linea che vedete in allegato (Figura 2) stazionaria (nella fase di genesi) ha portato numerosi disagi nel Frusinate, nei pressi dei Castelli Romani e Tivoli dove c’è stata anche una vittima. Si è trattato di un sistema in lento movimento che per alcune aree ha fatto si che cadessero moltissimi millimetri di pioggia in poche ore.

Moloch confluence

Da notare come il modello Moloch del CNR-ISAC avesse individuato una possibile linea di confluenza proprio tra il medio e il basso Lazio con un incremento particolarmente evidente del CAPE index nelle ore centrali della giornata.

Con una linea di convergenza spostata 30-40 Km più a Nord probabilmente sarebbe stata messa in ginocchio anche la città di Roma.

Impossibile con ore e ore di anticipo individuare esattamente dove possa verificarsi una situazione del genere con precisione.

L’allerta della Protezione Civile si è dunque mostrata corretta.

Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Whatsapp

Commenti